Ultima modifica: 24 Gennaio 2016
Istituto Comprensivo Statale Bono > Didattica > Progetti > Progetto Save the Children

Progetto Save the Children

SIAMO IL PRIMO FATTORE DI SVILUPPO DEL PAESE
NOI BAMBINI, NOI RAGAZZI

LA SUA FORZA PIÙ AUTENTICA  save the Children Noi partecipiamo alle adozioni a distanza

 

“Il futuro è nelle mani dei bambini”
“Che ogni bambino affamato sia nutrito, ogni bambino malato sia curato, ad ogni orfano, bambino di strada o ai margini della società sia data protezione e supporto”

Eglantyne Jebb, fondatrice di Save the Children, 1919

Queste le parole di Eglantyne Jebb, che nel 1919, colpita dalle terribili condizioni di vita dei minori in Europa dopo la prima guerra mondiale, fondò Save the Children.

Save the Children è la più grande e importante organizzazione internazionale indipendente per la difesa dei diritti dei bambini, e opera in oltre 120 Paesi al mondo con uno staff di circa 14 mila persone .

Claudio Tesauro, Presidente di Save the Children Italia, afferma: “La nostra missione, in Italia come nel resto del mondo, è assicurare ad ogni bambino il rispetto dei suoi diritti – quello alla salute, alla nutrizione, al cibo, ad una dimora, all’educazione – e proteggerli da ogni tipo di violenza, abuso e sfruttamento, ascoltare i minori, coinvolgerli in ogni decisione che li riguarda e impegnarsi affinché il loro punto di vista sia preso in considerazione.” Nel corso degli anni, Save the Children si è occupata dei maggiori problemi che hanno afflitto l’infanzia e l’adolescenza, contraddistinguendosi per la propria indipendenza, laicità e internazionalità.

La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rights of the Child – CRC) è stata adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.
È un documento molto importante perché riconosce, per la prima volta espressamente, che anche i bambini, le bambine e gli adolescenti sono titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici, che devono essere promossi e tutelati da parte di tutti. Dal 1989 ad oggi tutti i Paesi del mondo, tranne Stati Uniti e Somalia, si sono impegnati a rispettare e a far rispettare sul proprio territorio i principi generali e i diritti fondamentali in essa contenuti. L’Italia l’ha ratificata con Legge n. 176 del 27 maggio 1991.

Save the Children ha contribuito in modo significativo all’elaborazione della CRC e a diffondere una cultura dell’infanzia basata sui diritti.

Save the Children utilizza la CRC come strumento di lavoro: la programmazione delle attività viene svolta con un approccio basato sui diritti attraverso l’applicazione pratica del Child Rights Programming.

Sulla base di tutto ciò il nostro Istituto Comprensivo  ha deciso di affidarsi a Save the Children per procedere ad una o più adozioni a distanza (il numero di adozioni sarà subordinato alla somma raccolta).